fbpx

Progetto CIE: continua la formazione dei dipendenti della Pubblica Amministrazione

Progetto CIE: continua la formazione dei dipendenti della Pubblica Amministrazione

La nuova Carta d’Identità Elettronica è ormai una realtà per molti comuni italiani.
Un progetto ambizioso di sviluppo e di innovazione dell’intero Paese, che ha messo al centro la formazione dei dipendenti della Pubblica Amministrazione per offrire un servizio di qualità ed efficiente ai cittadini.
MAC Srl gestisce su tutto il territorio nazionale la formazione del personale interno degli enti locali preposti all’emissione della carta e, in occasione degli incontri di formazione, offre alla Rete Nazionale Trapianti la possibilità di formare gli operatori degli uffici anagrafe alla raccolta e registrazione della volontà sulla donazione di organi e tessuti, un servizio per il cittadino previsto dalla nuova CIE.
Abbiamo percorso oltre 42.000 Km, un numero che ci restituisce la dimensione del progetto se pensiamo che è pari alla lunghezza del circolo equatoriale.
Un programma che ha coinvolto 20 formatori specializzati e certificati, 45 le Prefetture che hanno ospitato i poli formativi, 6.250 i dipendenti formati fino a questo momento per un totale di 3.829 comuni. Questi sono i numeri del progetto di formazione CIE che vede come attori tra il pubblico e il privato.

Da Agrigento ad Aosta, da Bolzano a Lecce, da Cagliari a Triste la nostra organizzazione non trascura nessuno.

Il nostro obiettivo?

Entro agosto 2018 formeremo oltre 10.000 dipendenti comunali con la formazione dei circa 7.800 comuni d’Italia.

In questo modo gli italiani passeranno facilmente dalla vecchia carta d’identità alla “nuova” ed avere un po’ di MAC nel proprio portafoglio.

2018-03-29T13:00:17+00:00 23 marzo 2018|News|Commenti disabilitati su Progetto CIE: continua la formazione dei dipendenti della Pubblica Amministrazione



toxic
Stop al gas Radontoxic